• slider1.jpg
  • slider2.jpg
  • slider3.jpg
  • slider4.jpg
  • slider5.jpg
  • slider6.jpg
  • slider7.jpg
  • slider8.jpg

Guida alla valorizzazione delle risorse regionali

E’ stato abitato dai romani, dagli etruschi e dai longobardi, comprende zone lacustri e pascoli alpini, si divide tra il verde rigoglioso di colline e di valli inaccessibili. E’ il Malcantone, una regione che vanta risorse importanti dal punto di vista della produzione alimentare. Le testimonianze sul territorio di questa ricchezza non mancano: magli, mulini, caseifici, nevere, roccoli, alpi, monti sono gli oggetti più frequenti.

Nella regione sono attivi diversi produttori che forniscono una vasta gamma di prodotti agricoli, freschi e trasformati. Per facilitare e promuovere l’acquisto di questi prodotti, la Regione Malcantone ha lanciato il progetto per definire una mappa agro-alimentare della regione. Lo scopo è quello di valorizzare le risorse locali dando loro maggiore visibilità e mostrando il loro rapporto con il territorio. Concretamente si tratta di rispondere a due domande molto semplici: Quali prodotti posso acquistare nella regione? Dove sono reperibili?

 L’obbiettivo non è di favorire un approccio nostalgico alle produzioni nostrane o di suggerire una nuova fase di protezionismo. Si tratta unicamente e semplicemente di far valere il buon senso in un settore che -come tanti altri- vive momenti difficili a causa dell’esacerbazione delle variabili economiche. L’acquisto sensato è infatti la scelta più sostenibile che si possa fare, sia a livello ambientale, economico o sociale. Il panorama si sviluppa nell’ambito del programma Interreg III - Dynamic rural alpine space (www.dynalp.org), che promuove la valorizzazione delle potenzialità naturali, culturali e turistiche del comprensorio alpino.

Gli attori coinvolti in questo progetto sono principalmente i produttori, i commercianti e i ristoratori locali. La prima edizione del panorama elenca circa 110 attori che hanno accettato di partecipare, riportando indicazioni chiare e semplici relative ai servizi e ai prodotti offerti. Chi volesse annunciarsi come produttore, ristoratore o dettagliante, non deve fare altro che contattare l’Associazione Comuni Regione Malcantone. Potrà così partecipare alle prossime iniziative promosse in questo ambito.

È possibile consultare il fascicolo che raccoglie tutti gli indirizzi, la mappa e gli interventi che permettono di conoscere ed apprezzare meglio le relazioni tra territorio ed aspetti eno-gastronomici. I testi sono stati curati da:

  • Alfonso Passera, Ente turistico del Malcantone
  • Bernardino Croci-Maspoli, Museo del Malcantone
  • Fabio Guindani, Come 06 - Associazione Villa Orizzonte
  • Gian Franco Ragno, Associazione Agenda 21 Locale
  • Lavinia Sommaruga Bodeo, Comunità di lavoro Swissaid - Sacrificio Quaresimale - Pane per tutti - Helvetas - Caritas - Aces
  • Luca Vetterli, Pro Natura Ticino
  • Luigi Bosia, giornalista
  • Marco Jermini, Direttore del laboratorio cantonale
  • Roberto Bolgé, Agricoltore ticinese
  • Roland Hochstrasser, Associazione Comuni Regione Malcantone
  • Angela Tognetti, Conprobio

La produzione regionale

Nel Malcantone operano numerose aziende che offrono un’ampia varietà di prodotti. Si va dai classici prodotti caseari a prodotti più specifici quali le erbe biologiche offerte dagli Erboristi di Curio. Il prodotto più famoso del comprensorio resta comunque il vino, che qui ha vissuto le tappe più importanti della sua rinascita dopo l’attacco di filossera del 1890. Oggi la produzione di Merlot della regione vanta numerosi premi e riconoscimenti, contribuendo in maniera attiva alla salvaguardia di un paesaggio tradizionale.

La castagna e le selve castanili sono inoltre un’icona fondamentale del paesaggio rurale malcantonese. In questo senso negli ultimi anni abbiamo assistito ad importanti opere di recupero delle selve e alla valorizzazione dei suoi prodotti. Non solo caldarroste, ma anche farina, birra e pasta sono produzioni ricercate ed apprezzate.

La piccola distribuzione e iniziative affini

I piccoli dettaglianti vendono, acquistano o scambiano merci in piccola quantità. Contrariamente a quanto avviene presso i grossi distributori, il raggio d’azione di questi commerci è prettamente locale, a volte regionale. Oltre alla funzione di distributori, i piccoli dettaglianti ricoprono anche funzioni sociali e simboliche. Luogo d'incontro e di scambio, permettono un decentramento delle attività commerciali rispetto ai grandi centri.

Tenendo conto dei tempi e dei costi per il trasferimento presso i grossi centri commerciali, l’offerta di questi smerci è particolarmente interessante e concorrenziale, soprattutto per i prodotti quotidiani freschi.


Ristorazione

La cucina locale costituisce un aspetto fondamentale delle tradizioni popolari. Le tradizioni alimentari hanno saputo mantenere alcune costanti: le ricette sono semplici, povere ed essenziali, ma certamente sane e legate alla tradizione contadina. La cucina locale si basa proprio sui prodotti locali, che offrono un valore aggiunto che altri prodotti non potrebbero dare.

Nel Malcantone sono attivi diversi ristoranti che cercano di valorizzare con iniziative diverse queste tradizioni culinarie.

Roland Hochstrasser

 


Scarica ebook (testo completo in PDF)

Cerca nel sito

Orari e prezzi

Il museo è chiuso a causa dei lavori per il rinnovo della struttura!

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Free Joomla! template by L.THEME